lunedì 26 maggio 2014

Ci sono libri...

Ci sono libri che ci catturano, che ci fanno sognare, che dobbiamo rileggere ogni tanto e ogni volta scopriamo qualche particolare nuovo.
Ci sono libri che proprio non riusciamo a finire pur provandoci e riprovandoci.
Ci sono libri che insegnano, che a scuola odiavamo tanto ma che con il tempo capiamo quanto siano importanti.
E poi ci sono i libri che con la cultura come viene intesa normalmente c'entrano poco ma in realtà ti arricchiscono e ti aprono la mente solo con le loro immagini, che siano illustrazioni o fotografie.
Ecco, questi sono i libri di cui vi parlo oggi, i libri che mi aprono il cuore e la mente e da cui traggo ispirazione e gioia, li sfoglio e le idee saltano fuori da sole.










In ordine di apparizione:

SY Tessili che passione, Ikea
Casa dolce casa, Ikea
The perfectly imperfect home, Deborah Needleman
J'aime Paris, Alain Ducasse
Alice in Wonderland, Suzy Lee
Be happy, Monica Sheehan
Il giardino segreto, Johanna Basford
Book for paper lovers, Flow magazine
Blocchi carta per scrapbooking

lunedì 19 maggio 2014

Contest My Washi Tape

Adoro i washi tape, con i loro mille utilizzi mi hanno subito affascinata e rapita, non potevo non seguire il bellissimo blog My washi tape che in questi giorni ha proposto un contest su come organizzare i nostri scotch decorativi





Per comodità li ripongo in una bella scatola dove li posso vedere e scegliere velocemente ma quando sto lavorando a un progetto e ho bisogno di avere sottocchio le fantasie che potrebbero servirmi utilizzo o, l'alberello che ho creato in legno, oppure un romantico manichino portagioie 








Ed ecco solo un paio di esempi di come ho utilizzato questi magici nastri adesivi per l'arredo del mio angolo/laboratorio 






giovedì 15 maggio 2014

Nuvolette del buongiorno

La mia infinita lista dei nuovi progetti si è finalmente alleggerita di un punto, era da un pò di tempo che volevo realizzare dei vassoietti da usare per rendere più originale l'ora del caffè o per decorare un angolo della casa, l'idea di partenza era qualcosa che mi facesse da base nelle foto e nello stesso tempo le arricchisse.
Sono obbligatoriamente double-face, un lato colorato per un tocco di allegria e un lato in abete naturale,
io le uso tantissimo in mille modi diversi, ovviamente per le foto, come base per i centrotavola o per le candele, per servire il caffè, per una colazione più allegra o semplicemente appoggiate su una mensola, in qualsiasi modo le utilizzo hanno lo speciale potere di mettermi allegria.
Spero facciano lo stesso effetto anche a voi















giovedì 1 maggio 2014

Boho style


Con l'arrivo della primavera e dei primi caldi torna anche la voglia di un abbigliamento svolazzante e colorato, ho sempre amato lo stile hippy e gypsy e con l'arrivo, grazie a Sienna Miller e Kate Moss dello stile Boho ho ritrovato un vecchio amore


boho style


Boho è l'abbreviazione del termine bohème o bohèmien, la cui traduzione dal francese è zingaro, che nel tempo si è trasformato nel termine bobo-chic, coniato da un giornalista americano per identificare una particolare categoria di consumatori, attenti allo stile con un occhio al vivere naturale ed eco, la perfetta intersezione tra borghesia consumistica e ricerca dell'essere tra arte e ambiente


 Vestire in stile boho è semplicissimo, abitini maxi o mini in cotone e lino bianchi o in fantasia, jeans assolutamente rovinati e con qualche strappo qua e la, gilet, gonnelloni e gli immancabili stivali con qualsiasi abbinamento, quando fa troppo caldo sono "concessi" sandali alla schiava possibilmente in cuoio naturale o espadrillas.
Non possono assolutamente mancare gli accessori, tanti, forse troppi, colorati o in argento, anelli e bracciali rigidi, a perline o in cuoio,orecchini pendenti, chandelier di perline e cavigliere











Anche la casa può essere Boho, con accessori e teli colorati, ispirati allo stile gitano, fiori e fantasie shabby è possibile trasformare un ambiente senza cambiare tutto l'arredamento e senza spendere troppi soldi